Apr
05
2017
Mobilitazione Province PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Aprile 2017 11:11
Mobilitazione Province: il 7 aprile incontro ad Avellino tra i presidenti del centro sud 
Continua la mobilitazione territoriale a difesa di strade, scuole e tutela ambientale, promossa dall’Upi (Unione province italiane) per informare le comunità dell’estrema criticità in cui versano le infrastrutture primarie dei territori, per trovare soluzioni che superino l’attuale momento di crisi. I presidenti delle Province del centro sud d’Italia sono stati convo0cati per venerdì 7 aprile alle ore 10 dal presidente della Provincia di Avellino Al confronto prenderanno parte anche i presidenti delle Province di Isernia e Campobasso Lorenzo Coia e Antonio Battista. Ha confermato la presenza anche il presidente nazionale dell’UPI Achille Variati. Si discuterà delle misure necessarie da inserire nel Decreto Legge in via di definizione da parte del Governo, per assicurare alle Province la possibilità di potere continuare a garantire i servizi essenziali ai cittadini e la loro stessa sicurezza. “Il Governo – dichiara Variati - ci ha mostrato aperture rispetto alla possibilità di prevedere nel Decreto Legge Enti locali alcune norme che riguardano l’organizzazione del personale e la gestione dei bilanci. Quanto alla grave emergenza finanziaria invece, pur mostrando disponibilità a garantire risorse sia per la gestione corrente delle scuole e delle strade che per gli investimenti, non ha quantificato l’ammontare di questi fondi. Ricordiamo che secondo la SOSE, la società del Ministero dell’Economia e della Banca d’Italia, alle Province mancano 651 milioni per la sola spesa necessaria ad assicurare le funzioni fondamentali”. Anche a Isernia e Campobasso si stanno svolgendo iniziative, assemblee, incontri, consigli provinciali aperti, per informare e confrontarsi con i cittadini e le forze economiche e sociali sulle gravi conseguenze per le comunità che stanno derivando dai tagli manifestamente irragionevoli ai bilanci delle Province, ed è unanime da nord a sud l’appello al Governo e al Parlamento a trovare subito le soluzioni necessarie.
Il Presidente Lorenzo COIA
 
Apr
05
2017
Gal Molise rurale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Aprile 2017 06:58
 “ La Regione Molise finanzia con 2,6 milioni di euro il Gal Molise Rurale “
Con la determina dirigenziale n. 1625 del 03/04/2017 , nell’ambito del Programma di sviluppo rurale ( PSR ) 2014/2020 “ Sostegno allo sviluppo locale Leader , sottomisura 19.2 e 19.4 è stata approvata la graduatoria delle proposte di Piano di sviluppo locale ( PSL ) ammissibili. Il GAL Molise Rurale , fortemente voluto dal Presidente della Provincia Coia, e sostenuto dal Presidente della Camera di Commercio Spina e da oltre 75 soci , 28 Comuni della provincia di Isernia, numerose associazioni di categoria del mondo agricolo, il PNALM , il Parco dell’Ulivo, l’UNIMOL , è stato finanziato con 2.6 milioni sugli 8,5 totali.
Anche l’Alto Molise , con un analogo Gruppo di Azione Locale ( GAL ) ha ottenuto lo stesso finanziamento,.Per la prima volta la provincia piccola ha ottenuto i 2/3 dei finanziamenti regionali , a testimonianza della qualità della proposta e della determinazione del partenariato pubblico e privato. Il GAL Molise Rurale ha sede legale nel Castello di Monteroduni e sede operativa presso la CCIAA di Isernia, con il Presidente che è anche il Direttore della CCIAA del Molise.“Pochi credevano in questo risultato – ha dichiarato il Presidente Coia – alla vigilia della scadenza delle domande , ma le numerose sedute di animazioni e le proposte pervenute dal territorio, insieme alla qualità del nostro Piano hanno indotto la Commissione a finanziare il progetto. Siamo fiduciosi in una positiva ricaduta di queste azioni nei nostri territori rurali a vantaggio delle aziende che operano nel campo dell’agro alimentare, del lattiero-caseario e del viti-vinicolo”.
Il Presidente Lorenzo COIA 
Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Aprile 2017 07:03
 
Apr
05
2017
Strategie aree interne PDF Stampa E-mail
Mercoledì 05 Aprile 2017 06:55
 “L’Unimol aderisce al protocollo d’intesa con i Comuni dell’area delle Mainarde per l’implementazione della Strategia Nazionale Aree interne SNAI“
Il Senato accademico dell’UNIMOL in data 30/03/17 in riferimento alle Convenzioni ha autorizzato la stipula di un protocollo d’intesa con vari Comuni dell’area delle Mainarde per attività di collaborazione all’implementazione della Strategia Nazionale Aree Interne ( SNAI ) .Come si ricorderà il Ministero dello Sviluppo Economico , in aderenza alla Strategia per la programmazione regionale 2014/2020 della politica regionale : Aree interne , individuò nel Molise quattro aree tematiche tra cui quella delle Mainarde che comprendeva 13 Comuni ( Acquaviva d’Isernia, Castel San Vincenzo, Cerro a Volturno, Colli a Volturno, Filignano, Forlì del sannio, Fornelli, Montaquila, Montenero Valcochiara, Pizzone, Rionero Sannitico, Rocchetta a Volturno, Scapoli), con una popolazione complessiva di circa 13000 abitanti .Due di queste sono state oggetto nel giugno 2014 di un finanziamento di un progetto pilota del Ministero a valere sulla strategia stessa. L’Area delle Mainarde , pur in presenza di un punto di forza rappresentato dalla Governance di una Unione dei Comuni ( Alto Volturno ) che racchiude 8 dei 13 Comuni e una notevole presenza di emergenze naturalistiche ( PNALM ) , archeologiche ( Civiltà monastica di San Vincenzo a Volturno ), ambientali ( Sorgenti Volturno, Lago san Vincenzo ) i castelli della Valle del Volturno , non fu scelto dalla Commissione interministeriale per la carenza progettuale.Da qui la necessità di dotarsi di una strategia di lungo respiro per intercettare i finanziamenti derivanti dalla nuova programmazione comunitaria e dalla strategia nazionale sulle Aree interne.La nascita in Molise , con l’inaugurazione del Presidente Mattarella, del Centro ARIA ( Aree Interne e Appennino ) istituito appositamente per dare un supporto scientifico alla strategia ministeriale è stato subito colto dagli amministratori locali che ne hanno richiesto la collaborazione.La presentazione del primo libro sulla materia da parte dell’UNIMOL e del Prof. Marchetti alla sala refettorio di Montecitorio è una testimonianza della qualità della produzione scientifica e la presenza dell’On.le E. Borghi esperto di tale strategia ne certifica la valenza anche politica.L’auspicio del Sindaco di Filignano Lorenzo Coia , anche nella sua veste di Presidente della Provincia, è che anche la Valle del Volturno esca dalla mera enunciazione della necessità di una comune strategia di sviluppo e si doti di uno strumento adeguato alle reali potenzialità dell’Area.
Il Presidente della Provincia Lorenzo COIA
Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Aprile 2017 06:58
 
Mar
30
2017
AVVISO - Nuova sezione Amministrazione Trasparente PDF Stampa E-mail
Giovedì 30 Marzo 2017 14:08

Si comunica che e’ in corso di adeguamento la sezione Amministrazione Trasparente del sito web Istituzionale della Provincia di Isernia alle nuove disposizioni dettate dal DLGS 97/2016.

CatturaNPer accedere alla nuova sezione, cliccare col tasto sinistro del mouse direttamente sulla voce Amministrazione Trasparente.
 Si aprira' una pagina con la nuova organizzazione delle sottosezioni.
Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Marzo 2017 14:53
 
Mar
24
2017
Tagli Province: In tutta Italia settimana di confronto nelle Province con forze economiche e sociali. PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Marzo 2017 09:13
Foto Coia-BattistaTagli Province:In tutta Italia settimana di confronto nelle Province con forze economiche e sociali.I presidenti Battista e Coia lanciano un appello-ultimatum al Governo: “E’ stata calpestata la Costituzione”. L’Upi incontra il Governo su Decreto Legge Enti locali. Variati “Passi in avanti ma ancora irrisolto il nodo risorse per servizi e sicurezza dei cittadini”.
In tutta Italia è iniziata ieri una settimana di confronto nelle Province con forze economiche e sociali per risolvere il nodo risorse per servizi e sicurezza dei cittadini. Lo Stato non eroga i fondi e le Province non riescono più a garantire i servizi sul territorio. Ieri pomeriggio a Campobasso c’è stata una conferenza congiunta del presidente della Provincia di Campobasso Antonio Battista e del presidente della Provincia di Isernia Lorenzo Coia. Entrambi, come tutti gli altri colleghi nel resto del Paese, hanno alzato la voce di protesta. Per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana si è consumato una strappo istituzionale nel vero senso della parola. “Le Province restano come hanno voluto i cittadini con il Referendum – hanno sottolineato Coia e Battista –e occorre un nuovo disegno di legge senza ulteriori indugi. E’ stata calpestata la Costituzione”.  
Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Marzo 2017 09:34
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 232

Fatturazione Elettronica

coduniv

Cambio Tesoreria

Cambio Tesoreria - 24/10/2016
BANCA POPOLARE PUGLIESE
Società Cooperativa per Azioni
codice ABI 5262.1
Sede legale: 73052  PARABITA (Le)
Via Provinciale Matino, 5
Sede amministrativa: 73046 MATINO (Le)
Via Luzzatti, 8
Nuove Ccoordinate Bancarie
Amministrazione Provinciale di Isernia
Banca Popolare Pugliese S.c.p.a..
Filiale di Isernia
Via G.Tedeschi – 86170 ISERNIA
IBAN IT07A0526279748T20990001130
BBAN A0526279748T20990001130
SWIFT CODE BPPUIT33

GAL Molise Rurale

LOGO GAL MOLISE RURALE

Lucignolo 2016

lucignolo 2016

     Programma Lucignolo 2016

TuttoTrasportiMolise.it

www.tuttotrasportimolise.it

Selfiemployment

logo-internal

Garanzia Giovani Molise

garanziagiovanimolise

2015                             2016                                2017

Bando di Gara - Progetto MORD FOR PIT

Link Documentazione

Pec & Anticorruzione

sigillo_pec
Casella di Posta Elettronica Certificata
Contatta
 
 
  
Per Segnalazioni Anticorruzione Legge 190/2012:
lineaamica.gov.it

Censimento Oncologico

Guida-tumori

Garanzia Giovani

garanziagiovani
 
 

RSU Provincia di Isernia

logo rsu2

AMVA

Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale