Approvati il regolamento sul sistema dei controlli interni e la modifica a quello di contabilità PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Febbraio 2013 11:01

Il Consiglio provinciale di Isernia ha approvato nel corso della seduta svoltasi lo scorso 31 gennaio due importanti provvedimenti: il regolamento sul sistema dei controlli interni e la modifica al regolamento di contabilità. I provvedimenti sono stati adottati in ottemperanza all’articolo 3 del decreto legge numero 174 del 2012, convertito nella legge numero 213 del 2012.

Vengono disciplinate le seguenti forme di controllo interno dell’ente:
  • regolarità amministrativa e contabile: Il controllo di regolarità amministrativa e contabile è disciplinato in modo differenziato per ambedue le fasi in cui è distinto da parte del legislatore. La fase preventiva si concretizza nel rilascio dei pareri tecnico e di regolarità contabile sulle proposte di deliberazione; anche le singole determinazioni devono contenere la attestazione della sussistenza dei presupposti di regolarità tecnica, in particolare della legittimità. La fase successiva prevede la verifica delle determinazioni, dei contratti ed in generale degli atti di gestione, anche a campione, con modalità disciplinate dal regolamento. I suoi esiti vanno comunicati ai dirigenti unitamente alle direttive cui si devono conformare in caso di irregolarità.
  • strategico: La disposizione stabilisce che il responsabile del controllo strategico sia il direttore generale e, in mancanza, il segretario generale. Questa forma di controllo serve a verificare il grado di  attuazione dei programmi, nonché la qualità delle attività, i tempi di realizzazione, le procedure utilizzate, etc. Per cui ha sostanzialmente una natura riassuntiva di tutte le forme di verifica previste dal legislatore.
  • di gestione: serve a verificare l’efficacia, l’efficienza e l’economicità delle attività. Il regolamento individua la struttura preposta, le modalità operative e la utilizzazione dei suoi esiti, in particolare ai fini della misurazione delle performance. Con questa forma di controllo si devono avere delle informazioni sull’andamento della gestione con riferimento agli aspetti relativi allo svolgimento effettivo e concreto delle attività ed ai suoi esiti.
  • sugli equilibri di bilancio: La disposizione prevede che il dirigente finanziario sia individuato come il soggetto a cui assegnare la responsabilità della verifica degli equilibri di bilancio. Esso ha come oggetto sia l’andamento della competenza, che dei residui, che il rispetto del patto. Questa forma di controllo deve estendersi anche agli effetti determinati dalle scelte compiute dai soggetti che per conto dell’ente provvedono alla gestione dei servizi, quindi anche alle società partecipate e non quotate.
  • sulle società partecipate non quotate: Il controllo sulle società partecipate non quotate si deve incentrare sulla verifica del raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’ente, sul rispetto degli standard di qualità e delle condizioni dettate nei contratti di servizio. Esso è finalizzato inoltre alla redazione del bilancio consolidato, quindi assumendo il rilievo delle indicazioni di carattere finanziario. In tale ambito sono previste forme di raccordo con il controllo sugli equilibri finanziari, così da prevenire il fenomeno della maturazione di deficit.
  • sulla qualità dei servizi erogati: il controllo sulla qualità dei servizi erogati e del giudizio da parte degli utenti va unificata con la previsione di cui al D.Lgs. n. 150/2009 che impone a tutte le pubbliche amministrazioni di realizzare forme di custode satisfaction, tenendone conto ai fini della valutazione delle performance. Anche in questo caso il controllo si deve estendere alle attività svolte dalle società partecipate. Esso inoltre deve avere come base di riferimento anche le attività che sono svolte dai soggetti privati che, per conto degli enti locali, gestiscono servizi. Appare particolarmente utile che questa forma di controllo possa produrre dei suggerimenti e delle proposte per il miglioramento della qualità dei servizi e della soddisfazione da parte degli utenti.
Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Febbraio 2013 11:17
 

Menu utente