Sport e coesione sociale, resoconto della tavola rotonda svoltasi a Pescara PDF Stampa E-mail
Lunedì 04 Marzo 2013 16:13

Una delegazione composta dall’assessore provinciale di Isernia alle Politiche Giovanili, Andrea Di Lucente, dalla Cooperativa Lai-Lavoro anche Io, dalla Fenice Volley di Isernia, dall’Ascos Onlus e da una classe dell’istituto magistrale Vincenzo Cuoco di Isernia ha partecipato venerdì scorso a Pescara all’incontro pubblico ‘Sport e Fair Play’, evento rientrante nel progetto denominato ‘Vitamina Gi-Giovani’.

L’iniziativa rientra nell’Azione Province Giovani, promossa dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata dal settore Lavoro e Formazione della Provincia di Pescara, in partenariato con la Provincia di Chieti (Capofila), la Provincia di Teramo, la Provincia di Isernia, il Liceo Classico e il Liceo Artistico di Chieti. Alla manifestazione sono intervenuti in qualità di relatori l’assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Pescara, Antonio Martorella, Nicola Trifuoggi, già Procuratore Capo di Pescara, Daniele Ortolano, presidente della Figc Abruzzo, Marco Di Clemente, Ispettore antidoping e consigliere regionale Fmsi, Dino Venturoni, giornalista, e Joel Charles Despaigne, campione del mondo di pallavolo e allenatore. I relatori hanno presentato, sulla base delle proprie esperienze professionali, considerazioni personali sull’utilità dello sport e del gioco di squadra, che educa al rispetto delle regole, a comportamenti leali, all’adozione di stili vita sani e corretti.  Lo sport come fattore di coesione sociale e di far play è stato, quindi, il filo conduttore della giornata, che ha visto la partecipazione di studenti, famiglie, rappresentanti del mondo dello sport, della scuola e dell’Università. In particolare, poi, la delegazione isernina ha presentato nell’ambito dell’incontro il progetto denominato ‘Un pallone per amico’. Iniziativa, quest’ultima, che è stata avviata nel 2011 dall’Amministrazione provinciale di Isernia per favorire l’integrazione socio-sportiva dei ragazzi diversamente abili.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Marzo 2013 16:20
 

Menu utente