Al via la campagna di monitoraggio ambientale nell'area di Venafro PDF Stampa E-mail
Lunedì 06 Maggio 2013 13:11

La Provincia di Isernia, in collaborazione con la Simg (Società Italiana di Medicina Generale con sede a Milano), con la Lars (Environmental Research Laboratory) e con l’Isde (International Society of the Doctor for Environment), ha iniziato oggi, lunedì 6 maggio 2013, nell’area di Venafro le operazioni per la campagna di monitoraggio per la ricerca delle seguenti sostanze inquinanti: PM1, PM2,5, PM10, BC, OC, CO2, CO. La Lars (Environmental Research Laboratory) ha già provveduto a installare i sensori dei venti che forniranno notizie utili per il rilevamento dei dati.

Si ricorda che il progetto è coordinato tecnicamente dal dottor Ario Ruprecht per la Simg, dal dottor Leo Terzano per la Isde e dall’ingegner Pasqualino de Benedictis per la Provincia di Isernia. L’analisi e l’interpretazione dei dati raccolti sarà effettuata dal professor Dane Westerdahl. Tale progetto, voluto fortemente dal Presidente della Provincia Luigi Mazzuto e dall’assessore provinciale all’Ambiente Gino Taccone intende fornire, attraverso l’intervento di studiosi nazionali ed internazionali, risposte concrete e autorevoli finalizzate all’accertamento dello stato dell’ambiente nell’area venafrana.

 

 

Menu utente