Provincia, sbloccati altri 900mila euro per pagare i debiti arretrati con le imprese PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Ottobre 2013 13:36

Con la registrazione da parte della Corte dei Conti del decreto emanato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, è arrivato il via libera all'anticipazione al 2013 della seconda tranche di pagamenti dei debiti arretrati degli enti locali. Enti ai quali, verranno erogati, a breve e non più come inizialmente programmato il prossimo anno, altri 1,8 miliardi di euro per poter pagare i crediti arretrati vantati dalle imprese. Alla Provincia di Isernia saranno destinati, mediante il mutuo già contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, altri 900mila euro. L'ente di via Berta, che ha già utilizzato la prima parte del mutuo per i debiti con le imprese, potrà usufruire immediatamente di questa seconda parte di fondi anziché dover aspettare il 2014. Cosa questa che permetterà, quindi, di pagare entro quest'anno tutte le fatturazioni emesse al 31 dicembre 2012.

A tal fine, infatti, è stata già inviata alla Cassa Depositi e Prestiti la richiesta per l'erogazione di questa somma. La Provincia di Isernia ha potuto beneficiare del finanziamento grazie alla presentazione, effettuata entro lo scorso 30 aprile da parte dall'Amministrazione provinciale e dei dirigenti, di tutta la documentazione richiesta nel decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze n° 35 dello scorso aprile. Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Luigi Mazzuto, che già durante la conferenza stampa di ieri aveva annunciato l'imminente sblocco di altre somme per il pagamento dei crediti arretrati vantati dalle aziende che hanno effettuato lavori per conto dell'ente o fornito beni e servizi.

 

Menu utente