Cantonieri stagionali, il Presidente Coia replica e puntualizza PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Settembre 2016 16:05
Dopo il sit in presso la Prefettura di Isernia fatto dagli ex lavoratori stagionali ( in servizio fino al 31/3/2016 ) ed alle relative interviste e articoli di stampa, poiché emergono alcune inesattezze o volute strumentalizzazioni mi vedo costretto a fare alcune precisazioni :
1. Non vi è stato, alla data odierna ,alcun contributo regionale per la riassunzione dei lavoratori stagionali, la delibera di giunta regionale n. 323 del 29/06/2016 assegna alla terza commissione regionale la proposta di riparto alle province ( 130.000 € per Isernia ) riferite al contributo del 50 % delle spese effettuate per lo sgombero neve annualità 2014/2015 ed è riferito a nolo mezzi privati, acquisto prodotti antigelivi , carburanti e lubrificanti;
2. il mantenimento in servizio degli stagionali e degli altri lavoratori a tempo determinato e part time si è potuto ottenere per effetto di fondi impegnati sul bilancio 2015 e non ancora spesi ;
3. la proroga di tali contratti è stata più volte censurata dalla Corte dei Conti, dall’Ispettorato centrale della Funzione Pubblica e dai revisori dei conti all’uopo allertati dagli stessi organi;
4. i lavoratori stagionali, dopo numerosi incontri in sede provincia ed in prefettura hanno potuto avere contezza della problematica a loro relativa con le difficoltà di bilancio e con le prospettive di dissesto finanziario dell’Ente;
5. La proroga, prevista nella legge di stabilità, prevede la possibilità della stessa fatto salvo l’equilibrio di bilancio che, allo stato attuale, non risulta ancora approvato per difficoltà connesse ai tagli di risorse imposti a livello centrale;
6. Gli stessi stagionali hanno adito la magistratura ordinaria per il riconoscimento del rapporto di pubblico impiego ed il pagamento delle mensilità durante la sospensione del servizio, giudizio in itinere con rigetto della sospensiva da parte del giudice;
7. Le spesa per la manutenzione straordinaria delle strade provinciali ( 4 nuclei stradali e 4 imprese aggiudicatarie contrattualizzate già negli scorsi anni per il servizio sgombro neve ,impegnate per 20 gg. ) è stata limitata a 52.000 € , pari a 0,12 € medi per metro lineare ed ha interessato circa 370 km sui 1700 km di strade provinciali complessive;
8. Da parte della Regione Molise mai sono state erogate somme destinate precipuamente alla assunzione dei lavoratori stagionali, semmai utilizzate economie derivanti da lavori effettuati in economia in amministrazione diretta;
9. Da ultimo la Corte dei Conti ha censurato negli ultimi esercizi finanziari l’incidenza del costo del personale aumentato per effetto dei lavoratori precari, invitando l’Ente a rivolgersi ad operatori esterni;
10. Non ultimo va chiarito che è auspicabile lo sblocco delle assunzioni di personale, con la attuale riserva nei concorsi del 50 % al personale precario della P.A.;
11. Infine è auspicabile il reperimento di fondi dedicati alla manutenzione stradale con possibilità di ricorrere all’utilizzo di operatori esperti attraverso società cooperative multi servizi che si avvalgano della esperienza maturata dai nostri stagionali.
Il Presidente della Provincia di Isernia
Lorenzo Coia
Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Settembre 2016 11:48
 

Menu utente