Convocazione Consiglio Provinciale e messaggi di cordoglio PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Giovedì 17 Settembre 2009 16:52
Si è tenuta questa mattina la Conferenza dei capigruppo del Consiglio provinciale di Isernia per la convocazione del prossimo Consiglio Provinciale, fissato in data 24 settembre 2009 alle ore 16.00 in seduta di prima convocazione e in data 29 settembre 2009 alle ore 16.00 in seduta di seconda convocazione.
Questi i punti all’ordine del giorno:
  1. Approvazione dei verbali della seduta precedente del 10 luglio 2009 (art. 69 Regol. Cons. Prov.);
  2. Elezione del Vicepresidente del Consiglio Provinciale (art. 14 dello statuto Provinciale);
  3. Commissioni Consiliari permanenti – Determinazioni (art. 16 comma 6, Regol. Cons. Prov.);
  4. Comunicazione delle deleghe assessorili;
  5. Linee programmatiche per il mandato amministrativo 2009/14 della Provincia di Isernia – Approvazione (art.46, comma 3 del D. Lgs. 267/2000);
  6. Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e presa d’atto del permanere degli equilibri di bilancio (art. 193, comma 2, del D. Lgs. 267/2000);
  7. Ratifica deliberazione G.P. n. 113 del 31/07/09 ad oggetto: “Variazione al bilancio di previsione 2009, al bilancio pluriennale 2009/2011 e PEG” (art. 175, D. Lgs. 267/2000).


Nel corso della riunione dei capigruppo si è appresa in tempo reale la notizia dell’attentato in Afghanistan in cui risulterebbero caduti 6 militari italiani. La conferenza esprime solidarietà e vicinanza alle vittime e alle loro famiglie, impegnandosi inoltre a redigere un documento da sottoporre all’attenzione dell’assemblea provinciale fissata nella prossima seduta utile.

Al cordoglio dei capigruppo si unisce anche quello del presidente della Provincia Luigi Mazzuto che sottolinea come la storia contemporanea ci dimostra che il sacrificio di vite umane a servizio del conseguimento della pace dell’umanità sia un tributo purtroppo da pagare. “Il vile attentato di innegabile matrice terroristica – dichiara Mazzuto – dimostra ancora una volta l’incomprensibile disegno distruttivo dei talebani in Medio Oriente. In questo momento di lutto, il mio abbraccio giunga alle giovani vittime e alle loro famiglie. Al Corpo dei Paracadutisti della Folgore che, dopo il molisano Alessandro Di Lisio, morto nel luglio scorso, annuncia un nuovo drammatico bollettino di eroi caduti per la pace, va il mio più sentito cordoglio. A tutti i militari che rappresentano i colori della nostra Patria impegnati nel Mondo in missioni di pace, dico di non lasciarsi intimorire da simili episodi di umana crudeltà ma di perseverare nella strada della democrazia e della pace”.

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Settembre 2009 18:18
 

Emergenza COVID-19

covid4