Consorzio Copris, nominati due nuovi membri CdA PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Maggio 2010 17:24

presidente_luigi_mazzuto
Luigi Mazzuto Presidente della Provincia
sfide_andrea_di_lucente
Andrea Di Lucente Presidente del Copris

Si è riunita nella mattinata odierna, presso la Sala consiliare della provincia di Isernia, l’assemblea dei soci Copris, il Consorzio provinciale per il Trattamento dei Rifiuti. All’ordine del giorno la nomina dei due membri del Consiglio di Amministrazione spettante all’assemblea. Sono risultati eletti Antonio Cinocca, sindaco di Carovilli e Vincenzo Iannarelli, primo cittadino di Cerro al Volturno. I designati vanno ad aggiungersi ad Andrea Di Lucente, presidente del Consorzio, nonché direttore dell’Agenzia di Sviluppo Locale Sfide, e a Gabriele Melogli, sindaco di Isernia. Il consiglio di amministrazione, che dovrà a breve essere integrato con la nomina di un quinto membro, resterà in carica per i prossimi quattro anni.

“Il consorzio, composto attualmente da 40 Comuni della provincia pentra – afferma il presidente Andrea Di Lucente – è stato costituito per lo stoccaggio, la selezione, la trasformazione e la manipolazione dei rifiuti prodotti nel nostro territorio.  Nostro auspicio è che si entri a breve nel vivo della attività per la raccolta dei rifiuti grazie anche alla realizzazione di nuovi impianti per l’ottimale gestione del servizio, in termini di economicità e salvaguardia dell’ambiente”.

Intanto il Consiglio di Amministrazione si riunirà per la prima volta martedì 18 maggio p.v. per l’approvazione del bilancio e per dar seguito ai progetti in cantiere, in primis quello sperimentale della raccolta differenziata da attuarsi in alcuni dei Comuni soci. “Uno dei progetti che si intende realizzare – ha spiegato il Presidente – è quello di dotare  tutti i Comuni di automezzi per la raccolta dei rifiuti, puntando inoltre – ha concluso Di Lucente – sulla raccolta porta a porta, già sperimentata con successo in altre parti di Italia”.

A ribadire il ruolo di coordinamento dell’Ente di Via Berta rispetto ad una gestione dei rifiuti ‘intelligente’, il Presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto: “attraverso l’attività del Copris dovremo attuare un insieme di azioni volte a gestire l’intero processo dei rifiuti, dalla loro produzione fino alla loro sorte finale; dalla raccolta, cioè, al trasporto, al trattamento (riciclaggio o smaltimento) e al riutilizzo dei materiali di scarto, nel tentativo di ridurre i loro effetti sulla salute dell’uomo e sull’ambiente in primis e di produrre risorse economiche da reinvestire sul territorio. Questo messaggio è già stato recepito da oltre quaranta comuni della Provincia. Mancano all’appello solo pochi centri che, siamo certi, a breve aderiranno al Consorzio. La possibilità di recuperare risorse dai rifiuti

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Maggio 2010 17:48
 

Menu utente