La Provincia di Isernia ha donato un comunicatore oculare ad una persona affetta da Sla PDF Stampa E-mail
Lunedì 27 Dicembre 2010 14:35

Continua senza sosta l'impegno dell'amministrazione provinciale di Isernia al fianco delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Nei giorni scorsi, infatti, l'ente di via Berta ha donato un altro comunicatore oculare ad un cittadino affetto dalla Sla che è residente a Castelpetroso. Si tratta del terzo macchinario consegnato nel corso di quest'anno ad altrettante persone che ne avevano fatto richiesta.

L'iniziativa, realizzata dalla Provincia di Isernia, è stata ideata per permettere alle persone malate di Sla (la malattia provoca una progressiva paralisi dei muscoli deputati alla parola) di comunicare con gli altri attraverso il movimento degli occhi ed è stata messa in campo dall'ente di via Berta a partire dal 2008 quando il Consiglio provinciale deliberò di destinare parte dell'avanzo di amministrazione all'acquisto dei comunicatori oculari. "Registriamo – ha dichiarato il presidente della Provincia, Luigi Mazzuto – un sempre crescente bisogno di queste apparecchiature che permettono di rendere possibile la comunicazione a coloro che sono affetti da Sla. Ridare un sorriso alle persone affette da Sla e alle loro famiglie è per noi una cosa di cui siamo fieri. Per questo – ha concluso il presidente – siamo lieti ed onorati di aver contribuito ad acquistare questi macchinari che hanno costi elevati, ma la cui utilità e valore sociale non ha prezzo".

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Dicembre 2010 14:43