Consegnate le borse di studio a ottanta studenti della provincia di Isernia PDF Stampa E-mail
Mercoledì 29 Dicembre 2010 16:28
AVVISO: Per guardare tutte le foto della cerimonia di consegna delle borse di studio e della premiazione degli studenti della provincia di Isernia svoltasi il 29 dicembre 2010 nell'ente di via Berta cliccare sul seguente indirizzo internet:
E' possible, poi, salvare le singole foto cliccando sul bottone "Gallery View" situato in alto a destra della galleria che compare.

Studenti con MazzutoSi è svolta questa mattina nella sala convegni della Provincia di Isernia la cerimonia di consegna delle borse di studio e degli attestati di merito per l'impegno e i risultati ottenuti agli studenti (per leggere la lista degli alunni premiati clicca sul bottone "leggi tutto" in basso a destra)  che hanno conseguito gli esami di stato nell'anno scolastico 2009-2010. A consegnare i riconoscimenti ai ragazzi sono stati il presidente dell'ente di via Berta, Luigi Mazzuto, il dirigente del settore Finanze dell'ente Gabriella Petrollini, i dirigenti scolastici degli istituti superiori della provincia, gli assessori provinciali e il vicesindaco del Comune di Isernia Celestino Voria. I ragazzi, oltre alle borse di studio del valore di 400 euro hanno ricevuto una pergamena e una targa ricordo. Le ragazze, oltre a tutto ciò, hanno ricevuto anche delle rose. Nel corso della cerimonia il presidente Luigi Mazzuto ha sottolineato l'impegno della Provincia messo in campo a favore della cultura e del diritto allo studio anche in un momento di crisi economica come quello attuale. "Con questa manifestazione – ha affermato Mazzuto – vogliamo testimoniare l'attenzione al mondo della scuola. Vogliamo evidenziare che chi, al termine di un percorso formativo ha fatto il proprio dovere, viene premiato. L'amministrazione provinciale di Isernia punta molto su questi giovani.

Sono, infatti, certo che chi ha raggiunto la maturità oggi sarà il fulcro della nostra società futura e che, soprattutto, sarà in grado di migliorarla. Ecco perché anche in tempo di tagli finanziari da parte dello Stato centrale questo ente - ha sottolineato il Presidente – ha comunque inteso continuare a destinare una parte dei propri fondi per le borse di studio. Per lo studio e la cultura, infatti, non c'è crisi che tenga. Devo dire, poi, che in questo primo scorcio della mia legislatura si è creato un ottimo feeling con tutte le istituzioni e i dirigenti scolastiche che ringrazio. Così come ringrazio anche le famiglie che sono state vicine a questi giovani. Il successo dei loro figli è, infatti, anche il loro successo". Il presidente ha anche parlato della riforma Gelmini approvata qualche giorno fa in Senato, invitando al dialogo gli studenti che si oppongono a questa modifica dell'ordinamento universitario e scolastico. "È vero che ogni riforma – ha aggiunto Mazzuto – è perfettibile. Ma ritengo che certe forme di protesta, come ad esempio l'occupazione, non portano a nulla. Sarebbe, invece, a mio giudizio più costruttivo da parte loro aprire un dibattito su come migliorare la riforma con i dirigenti scolastici, gli imprenditori e politici. Devo dire però che la riforma contiene delle buone innovazioni. Infatti – ha continuato il presidente – lì obiettivo principale è quello di adeguare la scuola alle trasformazioni del mondo sociale ed economico. Importante è anche la parte che riguarda l'aumento dello stipendio ai ricercatori che arriverà a 2mila e 200 euro". Il presidente ha, poi, parlato anche del grande ruolo culturale dell'Università del Molise che nell'arco di 25 anni, con la guida del rettore Giovanni Cannata, è riuscita ad aumentare il numero delle facoltà, degli studenti iscritti, proponendo un'offerta didattica di alto livello. Mazzuto ha, quindi, invitato gli studenti ad iscriversi all'ateneo molisano. E, proprio con l'università del Molise, la Provincia di Isernia ha realizzato un'altra importante iniziativa: la concessione di cinque borse di studio per un master in cooperazione comunitaria. A questo proposito Mazzuto ha voluto rivolgere un ultimo appello ai ragazzi. "Impegnatevi particolarmente– ha evidenziato il presidente – nello studio delle lingue straniere. Questo, infatti, è un requisito indispensabile per partecipare a corsi di studio o a master che permettono di inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro. Ad esempio per partecipare al master in programmazione comunitaria che abbiamo organizzato in collaborazione con l'università del Molise era richiesta la conoscenza delle lingue straniere. Lo scorso anno a questo master hanno partecipato 35 persone. Ebbene, 34 di loro hanno subito trovato un'occupazione. Questo esempio – ha concluso Mazzuto – è esplicativo, di quanto sia, quindi, importante studiare le lingue". 

Ecco di seguito l'elenco di tutti gli ottanta studenti che hanno ricevuto dalla Provincia di Isernia una borsa di studio del valore di 400 euro:

Vico Silvano; Prioriello Benedetto; Martino Athos; Dettori Antonio Domenico; Caranci Jeremy; Steppetti Sara; Rainone Lucia; Federico Guendalina; Mozzarella Teresa; Mezzanotte Giovanna; Cerimele Luigi; Spadone Nicola; Pascetelli Fabio; Cerroni Caterina; De Iuliis Vittoria; Di Lullo Angela; Masciotra Federica; Orlando Amelia; Di Menna Francesco; Pace Stefano; Petrangelo Cristiano; Rotolo Daniele; Funaro Valentina; Macari Monica; Pinelli Alessandro; Cicchino Morena; Scasserra Thomas; Notte Cristina; Fino Angelica; Vespa Francesca; Battista Loredana; Ionata Sara; Lombardi Emily; Carangi Ilenia; Cavani Anna; Cambio Sabrina; Cocozza Mario; Cicerone Eustachio; Pezza Laura; Matteo Federica; Silvestri Martina; Riccio Antonio; Milano Alba; Daniele Giovanna A.; Bruno Alessia; Raddi Silvia; Appugliese Felice; Amicone Floriana; Di Mascia Fabio; Faralli Ida; Di Pilla Andrea; Di Sandro Desy; Tornetti Stefania; Litterio Martina; Cammisa Luca; Maffei Francesca; Di Perna Antonietta; Barone Sara; Palumbo Andrea; Manfredi Selvaggi Elena; D'Acchioli Annalisa; Scasserra Maria Giovanna; Staffieri Francesca; Cecola Angela; Frate Gessica; Buono Carmen; Vitullo Doriana; Colasessano Melissa; Del Monaco Giulia; Cicchini Verdiana; Carlini Carla; Berlingieri Anna Maria; Colarusso Maria Teresa; Pollutro Marianna; Altieri Stefano; Bellinfante Diego; Latino Vanessa; Ciccone Emilia; Zullo Gabriele.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Dicembre 2010 20:53