Messaggio di saluto del presidente Coia a mons. Paulumbo in Agnone PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Ottobre 2017 07:08
Saluto le autorità presenti, civili e militari, ecclesiali, cittadine e cittadini di Agnone, qui presenti per l’ingresso ufficiale in Provincia di Isernia e in Agnone di S.E.R. Mons. Claudio Palumbo , proclamato Vescovo della Diocesi di Trivento l’8 settembre 2017, un Vescovo molisano , era qualche secolo che non veniva ordinato un alto prelato in terra di Molise, terzo vescovo venafrano dopo Mons. Del Prete ordinato nel 1855.
Ricordo questa data con affetto perché l’8 settembre , giorno della natività della Beata Vergine Maria, è anche la festa del Patrono della mia comunità Filignano, dove sono Sindaco.
Beata Vergine Maria che Lei invoca nel motto sottostante lo stemma , che vagamente ricorda quello della nostra regione, Ipsa propitia pervenis ovvero con la sua benevolenza giungerai a destinazione.
A Mons. Claudio Palumbo le più sentite congratulazioni da parte della Provincia di Isernia , che indegnamente rappresento, con gioia e commozione per le comuni radici molisane e con l’augurio che onori l’incarico ricevuto da Papa Francesco , in continuità con l’opera sin qui portata avanti con ostinazione ed incisività dal suo predecessore Mons. Angelo Scotti, cui va il nostro saluto e la nostra gratitudine per le continue e pressanti sollecitazioni ad affrontare un percorso di rilancio e attenzione per le aree interne, in particolare queste della Diocesi di Trivento.
La metà dei Comuni della sua Diocesi appartengono alla nostra provincia e soffrono come e più degli altri del triste fenomeno dello spopolamento e della nuova emigrazione. Di questi 40 solo 8 hanno meno di 1000 abitanti e ben 14 meno di 500. La percentuale di anziani oscilla dal 29 al 54 %. La triste proiezione della Caritas, confortata dai recenti dati Svimez , traccia una curva in rapida discesa della popolazione residente che dai 38.000 attuali scenderebbe di 4000 unità nei prossimi 5 anni e collasserà l’intera area nel 2050.
A rischio i servizi minimi ( scuole, poste, ospedali, trasporti ) quelli ormai noti come indicatori del disagio abitativo.
A noi amministratori il compito di invertire la tendenza , attuare politiche incentivanti la residenza in queste aree, di sostegno alla strategia nazionale sulle aree interne.
L’approvazione in Senato della recente legge a sostegno dei piccoli comuni è un segnale di grande importanza, al di là della dotazione finanziaria, si rimette all’attenzione del paese la necessità di considerare parte della Repubblica anche le aree più marginali e non solo quelle forti o le sole aree metropolitane.
Ma senza la costante sollecitazione delle forze sane di questa società, in particolare della Chiesa da Lei presieduta, anche la sola voce degli amministratori locali resta un grido nel deserto.
Da presidente di questa che è la più piccola provincia d’Italia, feci la mia prima uscita pubblica a Castelverrino, il Comune più piccolo della provincia, sia demograficamente 107 anime, un solo armadio farmaceutico, senza scuole, negozi, un’alta percentuale di anziani, ma con una ostinata volontà di esistere. Qui tenni un Consiglio Provinciale esterno con un segnale di attenzione agli ultimi che pure hanno dignità costituzionale e sociale.
Ci auguriamo, anzi ne siamo certi, che le sue capacità, le sue dotte conoscenze, la passione per la ricerca storica, l’entusiasmo della sua giovane età, unite alla precedente funzione di vicario generale della Diocesi di Isernia-Venafro saranno determinanti per l’oneroso compito che il Papa le ha giustamente tributato.
A queste doti, mi permetto di aggiungere, quella della umiltà e del sacrificio che ricordando gli insegnamenti di Sant’Agostino associa alla funzione del Vescovo come pastore del suo gregge :“edificare il proprio gregge nella verità e nella santità ,come il Vangelo ricorda che chi è il più grande si deve fare come il più piccolo, e colui che governa, come colui che serve”.
“Il capo del popolo deve capire di essere al servizio della moltitudine... Noi vescovi siamo i vostri servitori e i vostri compagni, perché‚ tutti abbiamo lo stesso padrone... Noi siamo insieme superiori e subalterni. Camminiamo alla vostra testa, ma soltanto se contribuiamo al vostro bene..”
Don Claudio , da oggi Sua Eccellenza Reverendissima, dalla città sede della Antica Pontificia Fonderia Marinelli, che diede i natali al Vescovo Angelo Lucci beatificato da Papa Giovanni Paolo II nel 1989, dalla Provincia di Isernia gli auguri di cuore per il suo nuovo Ministero Episcopale e la piena ed incondizionata disponibilità a supportare , insieme ai 19 sindaci della Diocesi , le iniziative comuni a difesa del nostro territorio.
Lorenzo Coia Presidente della Provincia di Isernia
 
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Ottobre 2017 07:10
 
La Provincia si è dotata dei certificati di prevenzione antincendi di tutte le scuole secondarie superiori di Isernia, Agnone e Venafro PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Settembre 2017 07:03
Foto consigliere TomboliniLa Provincia di Isernia si è dotata di tutti i Certificati di Prevenzione Incendi degli Edifici scolastici delle scuole secondarie superiori di propria competenza presso il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco.
Tali autorizzazioni, che riguardano tutte le scuole di Isernia, Venafro ed Agnone, sono dei documenti fondamentali per la sicurezza delle scuole senza i quali non è possibile tenerle aperte.
Sebbene il Decreto Legge 30 dicembre 2016 nr.244 proroga il termine di adeguamento alle normative antincendio per gli edifici scolastici al 31/12/2017, la Provincia di Isernia, attualmente, ha adeguato tutti gli edifici scolastici di propria competenza alle normative vigenti antincendio ed è al riguardo l’unica provincia in Italia ad averlo fatto in anticipo. Un ringraziamento per il risultato ottenuto va ai tecnici del Settore Ambiente ed Edilizia e al Dirigente Ing. Pasqualino De Benedittis.
Isernia 28.9.2017
Il Consigliere Provinciale delegato all’Edilizia Scolastica
Fabrizio TOMBOLINI
Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Settembre 2017 07:07
 
Convocazione Consiglio provinciale PDF Stampa E-mail
Martedì 26 Settembre 2017 11:45

Per quanto prescritto dall’art. 39 del vigente regolamento e per gli adempimenti di competenza di ognuno, viene riportato, di seguito, l’avviso di convocazione del Consiglio Provinciale del 28/09/2017 , con l’Ordine del Giorno.

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

VISTI:

-          la Legge 07/04/2014 n. 56 e s.m.i.;

-          il Testo Unico Enti Locali D.Lgs. 18.08.2000, n. 267  e s.m.i.;

-          il vigente Statuto Provinciale;

-          il vigente Regolamento del Consiglio Provinciale

D I S P O N E

Il Consiglio Provinciale è convocato, in seduta straordinaria d'urgenza alle ore 17,30 del giorno 28/09/2017 in prima convocazione, per trattare i seguenti argomenti:

1 - Approvazione verbali sedute precedenti del 26 giugno e 11 luglio 2017 (art. 69 Regolamento Consiglio Provinciale).

2 - Ratifica della deliberazione del Presidente n. 38 del 03/08/2017 di variazione al bilancio di previsione 2017-2019 annualità 2017 adottata ai sensi dell’art. 175, comma 4, del D.lgs.267/2000. Progetto erasmus Plus.

3 - Commissioni Consiliari Permanenti. Determinazioni (Art. 16, comma 6 del Regolamento del Consiglio Provinciale). 

 
Proposta di "Riuso Temporaneo" area Ittierre PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Settembre 2017 08:28

Cattura

Riuso area Ittierre.pdf

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Settembre 2017 08:35
 
Transiberiana d’italia 1897-2017 la Provincia di Isernia festeggia 120 anni di storia PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Settembre 2017 08:24
tansiberiana roccarasoFesta grande a Roccaraso per i 120 anni della istituzione della tratta Carpinone – Sulmona, voluta dalla Amministrazione comunale , dalla Associazione Le Rotaie e dalla Fondazione FS italiane.
Insieme al Senatore Tommaso Ginoble, il sottosegretario di Stato Federica Chiavaroli, la Sen. Stefania Pezzopane ,i Presidenti delle Province di Isernia e Aquila, numerosi Sindaci tra cui Sulmona e Isernia, il Presidente della Fondazione FS Ing. Moretti Mauro,  la Presidente di Rfi Claudia Cattani, il Presidente onorario dell’Accademia della crusca Prof. Francesco Sabatini, il Presidente della Associazione Le Rotaie Fabrizio Minichetti.
Una folla delle grandi occasioni ( circa 4000 persone nella tre giorni di celebrazioni ) di viaggiatori sui treni a vapore che nel lontano 1897 fecero questa tratta voluta dal compianto Barone Giuseppe Andrea Angeloni che , con grande lungimiranza, per primo ne intuì la capacità strategica per lo sviluppo dell’area.
Dopo i saluti del Sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato sul palco allestito alla stazione si sono succeduti gli interventi degli ospiti.
Il Presidente della Provincia di Isernia Lorenzo Coia , insieme al Sindaco D’Apollonio, ha salutato il pubblico auspicando una maggiore sinergia tra le nostre comunità unite da tradizioni e valori comuni. La presenza della associazione Le Rotaie , vero motore di questa celebrazione, una associazione molisana testimonia la volontà del Molise alla valorizzazione di questa tratta sotto il profilo turistico. Come ha sottolineato l’Ing. Moretti, questa tratta fu chiusa perché frequentata da soli 6000 pendolari l’anno. Oggi, solo nei week end e a scopo turistico, questa antica tratta ha portato nel 2016 circa 17.000 viaggiatori, di cui la maggior parte fuori regione.
Oggi c’è la legge che valorizza le tratte di ferrovie turistiche situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico, è stata pubblicata sulla G.U. del 24 agosto . La linea Carpinone – Sulmona, insieme ad altre 18 , potrà essere classificata tale previo finanziamento con contratto di programma con il gestore RFI o con la Regione Molise.
Le premesse ci sono tutte, sarebbe un peccato “ perdere questo ultimo treno “.
Isernia , 19/09/2017 Il Presidente della Provincia Lorenzo COIA
Ultimo aggiornamento Martedì 19 Settembre 2017 08:28
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 237

Fatturazione Elettronica

coduniv

Cambio Tesoreria

Cambio Tesoreria - 24/10/2016
BANCA POPOLARE PUGLIESE
Società Cooperativa per Azioni
codice ABI 5262.1
Sede legale: 73052  PARABITA (Le)
Via Provinciale Matino, 5
Sede amministrativa: 73046 MATINO (Le)
Via Luzzatti, 8
Nuove Ccoordinate Bancarie
Amministrazione Provinciale di Isernia
Banca Popolare Pugliese S.c.p.a..
Filiale di Isernia
Via G.Tedeschi – 86170 ISERNIA
IBAN IT07A0526279748T20990001130
BBAN A0526279748T20990001130
SWIFT CODE BPPUIT33

TuttoTrasportiMolise.it

www.tuttotrasportimolise.it

Selfiemployment

logo-internal

Garanzia Giovani Molise

garanziagiovanimolise

2015                             2016                                2017

Lucignolo 2017

copertina

Pec & Anticorruzione

sigillo_pec
Casella di Posta Elettronica Certificata
Contatta
 
 
  
Per Segnalazioni Anticorruzione Legge 190/2012:
lineaamica.gov.it

Censimento Oncologico

Guida-tumori

Garanzia Giovani

garanziagiovani
 
 

RSU Provincia di Isernia

logo rsu2

AMVA

Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale